Filippo Gorini

Vincitore del concorso Telekom-Beethoven di Bonn, dove ha inoltre ricevuto il premio del pubblico sia in semifinale che in finale, a soli vent’anni è uno dei più interessanti talenti della sua generazione. Si è esibito in sale prestigiose quali la Sala Grande del conservatorio di Mosca, la Royal Academy of Music di Londra, la Sala Beethoven di Bonn, Beethovenhaus a Bonn, le Sale Apollinee del Teatro “La Fenice” di Venezia e molte alter. Ha ottenuto la laurea triennale in pianoforte con lode presso il conservatorio Donizetti di Bergamo, dove continua a studiare con Maria Grazia Bellocchio. Ha frequentato masterclass di illustri maestri quali A. Jasinski, P. Gililov, A. Gavrilov, A. Lonquich, L. Lortie, B. Lupo, P. Donohoe.

Ha inoltre ricevuto una borsa di studio per partecipare regolarmente ai corsi di perfezionamento della International Music Academy del Lichtenstein. È stato lodato da Andrei Gavrilov come “un musicista con una combinazione di qualità artistiche rare: intelletto, temperamento, ottima memoria, immaginazione vivida e grande controllo.” È molto apprezzato il suo repertorio che si estende dal periodo barocco ad autori contemporanei come Stockhausen, Boulez, Ades e molti altri.

Tra gli altri premi vinti, il primo premio al Concorso Neuhaus del Conservatorio di Mosca, e il terzo premio e premio del pubblico al concorso di Lagnysur-Marne, oltre a numerosi primi premi in concorsi nazionali italiani.