GEORGIJS OSOKINS – 29 marzo 2020

GEORGIJS OSOKINS, pianoforte – Domenica 29 marzo 2020, ore 18.00
Auditorium San Barnaba

Programma in via di definizione.

Georgijs Osokins si è imposto all’attenzione internazionale con la sua partecipazione, all’età di 19 anni, al Concorso Chopin del 2015 dove la sua esibizione ha suscitato entusiasmo ma ha dato luogo anche a discussioni.

E’ stato uno degli interpreti preferiti dal pubblico e il concorrente più discusso quando è stato giudicato dalla critica come “eccezionale” e “imprevedibile”.

Ancor prima delle fasi finali ha ricevuto inviti ad esibirsi per un recital da solista al prestigioso festival “Chopin e la sua Europa” a Varsavia, per il suo primo tour in Giappone, e per concerti e registrazioni nei tre continenti. Questi includono una esibizione al Tokyo Metropolitan Theatre Hall, all Zaryadye Concert Hall in Mosca e recitals in Svizzera, Germania, Stati Uniti, Canada, Russia, Irlanda e Gran Bretagna.

Ha poi effettuato importanti debutti al Berlin Konzerthaus e al Vancouver Playhouse dove ha sostituito il pianista Nelson Freire. “Piano Classics” ha pubblicato l’album di esordio di Georgijs con gli ultimi lavori di Chopin. Questa registrazione ha ricevuto entusiastiche recensioni da importanti riviste musicali canadesi, tedesche e francesi.

Nel 2019 Osokins debutta all’International Piano Series di Berna ed all’Elbphilharmonie di Amburgo. Nel 2020 debutta al leggendario Festival di Salisburgo.

Georgijs è stato invitato da Gidon Kremer come primo Artista Ospite permanente della Kremerata Baltica nei suoi 22 anni di storia.

Nel maggio 2019 Piano Classics ha pubblicato il suo album dedicato a Rachmaninoff.

Nato in una famiglia in cui predominano i pianisti, Georgijs ha cominciato gli studi con suo padre;  successivamente ha studiato alla Juilliard School con Sergei Babayan e in seguito è tornato in Europa per  studiare con G. F. Schenck in Germania. Georgijs ha preso lezioni da Sir Andràs Schiff, Dmitri Bashkirov e Oleg Maisenberg.

I successi di Osokins includono l’affermazione, con il primo premio, nell’International Moscow Chopin Competition (2014) e allo Scriabin International Competition a Parigi, nel 2009. Ha anche vinto il Primo Premio al Manhattan International Music Competition nel 2018.

Georgijs Osokins ha ricevuto il Latvian Grand Music Award, che è l’onorificenza più prestigiosa nell’industria musicale della Lettonia, facendo di lui il più giovane premiato nella storia degli  Awards. Nel Novembre 2018 Georgijs ha ricevuto la Croce al Merito conferitagli dal Presidente della Repubblica di Polonia.

Dal suo debutto pubblico con la Latvian National Symphony Orchestra all’età di 10 anni, Osokins si è esibito con l’ Amadeus Chamber Orchestra, Kremerata Baltica, Taiwan Philharmonic Orchestra, Tokyo New City Orchestra, Sinfonietta Cracovia. Ha condiviso il palcoscenico, fra gli altri, con Gidon Kremer, Sergei Nakariakov, Yulianna Avdeeva, Andrey Boreyko.

Biografia artista